Ciottoli del Pilar, osi?

Duro, grande e ricco. Non sono dispiaciuto. Non parleremo di "50 sfumature di grigio". Ma sì del ciottoli del Pilar. Tuttavia, emetteremo un avviso preventivo. Se hai appena subito un'otturazione, una ricostruzione o un canale radicolare, non mordere. Se si chiama «ciottolo»È per qualcosa. Il sampietrini del Pilar Sono caramelle, i dolci tipici della città di Zaragoza. Il suo massimo splendore coincide con l'autunno. In particolare oggi, il Ottobre 12, il giorno del Festa nazionale della Spagna. Tuttavia, questo non è il motivo, ma il festa della Vergine del Pilar a cui adorano Vuoi saperne di più?

Ciottoli del Pilar

Questo famoso dolce di Saragozza è molto, molto grande. Quando diciamo grande intendiamo 200 grammi. Sì, hai letto bene. E, non solo, ma lo è duro come una pietra. Anche se non sei uno di quelli a cui piace succhiare le caramelle, avrai bisogno di un martello per romperle. Ecco perché ti consigliamo di avere tempo e voglia per finire il tutto. Potrebbe essere che queste caramelle rafforzino la fama del carattere duro di Saragozza?

Ciottoli del Pilar

Ciottoli del Pilar / Fonte: Heraldo de Aragón

La sua origine risale all'anno 1928 nel comune di Calatayud e sono stati inventati dall'uomo d'affari don Manuel Caro. Sulla sua confezione compare il patrono della città, la Virgen del Pilar su fondo bianco e alle due estremità un panno a quadretti neri e colorati che ricorda un cachirulo. Venduto in vari sapori, ma gli indecisi non avranno un grande infinito da decidere, visto che sono solo quattro: arancia, fragola, limone e anice. E, la cosa più curiosa, come un biscotto cinese, all'interno troviamo un strofa di varie jota aragonesi:

Io sono, maña, come l'Ebro, tu sei, maña, come il mare; Ti cerco sempre, cerco il mio, mai.

quota
Non ci sono commenti

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.