Home Attualità Birra artigianale in crisi

Birra artigianale in crisi

Il forte aumento dei costi energetici e delle materie prime mette in crisi il settore della birra artigianale in Spagna. Lo afferma l'indagine condotta dal Associazione Spagnola di Birrai Artigianali Indipendenti (AECAI).

Secondo i rapporti dell'associazione, il 57,7% degli associati AECAI assicura che l'attuale situazione di aumento dei costi influisce sulla loro redditività aziendale. Inoltre, il 38,5% afferma che questa affettazione è davvero grave per loro.

L'attuale situazione di aumento dei costi di malti, cereali e luppoli nonché un elemento importante come l'energia (elettrica o gas) per il settore porta ad aumenti del prodotto finale del 37%. Oltre alle materie prime di base, questi aumenti di costo si aggiungono a prodotti e servizi necessari come acqua, trasporti, bottiglie, scatole, ecc.

Anche la birra artigianale accusa la crisi inflazionistica

D'altra parte, nel settore si è notato anche il consumo e la vendita di birra artigianale. Trattandosi di un prodotto non essenziale, il consumo ne ha risentito. Inoltre, a causa dell'aumento dei costi, non c'è stata altra soluzione che aumentare i prezzi. L'aumento del prezzo è stato effettuato dall'88% delle aziende produttrici di birra artigianale con aumenti dal 5 al 15%. Solo il 12% dei trasformatori ha preferito non far gravare sul consumatore questo aumento dei costi.

Dopo la crisi pandemica che ha colpito gravemente il settore, i produttori di birra artigianale hanno ora dovuto cercare altre soluzioni economiche per garantirsi la sopravvivenza. Così, il 54% ha cercato altre fonti di reddito alternative e il 35% ha dovuto fare a meno del personale.

Per tutti questi motivi, i produttori di birra artigianale stanno attraversando un periodo difficile. La stragrande maggioranza di le fabbriche artigiane sono piccole o piccolissime, di recente creazione e privi di risorse finanziarie per far fronte a queste situazioni di crisi.

 

 

quota