Miele spagnolo, un prodotto di qualità coccolata

In Spagna esiste un file cultura dell'apicoltura molto ampio e interessante da conoscere, tanto che va ricordato che è il paese con il maggior numero di alveari. Almeno quelli registrati nell'Unione Europea. Il apicoltori i cittadini lavorano il loro sfruttamento con una cura così speciale che il risultato finale è un prodotto di alta qualità. Ecco come miele spagnolo.

Prestigio internazionale

In questo modo impegno e dedizione assoluta si uniscono per ottenere dei mieli, molti dei quali mestiere, il cui successo al di fuori dei nostri confini è piuttosto alto. Non solo per il Premi che ricevono in concorsi o concorsi in cui competono con altri da tutto il mondo, ma anche perché le cifre lo certificano. Grandi quantità di Miele spagnolo, destinato principalmente ai paesi europei. Ad esempio, nel 2017 sono state esportate un totale di 24.831 tonnellate, secondo i dati del ministero spagnolo.

miele spagnolo

Due barattoli di miele

Adesso tutto questo prestigio internazionale che i nostri mieli hanno non si riflette nel nostro territorio, poiché importiamo più di questo prodotto. Vale a dire che il file autosufficienza del miele per il suo consumo all'interno dei nostri confini non corrisponde all'elevata produzione e qualità di un alimento Prodotto in Spagna. Le ragioni di ciò sono numerose, ma questa è un'analisi separata che non viene affrontata qui. È tempo di parlare della tradizione apistica spagnola, della varietà dei prodotti e di quelli con una propria identità.

 

Com'è il miele spagnolo?

Ovviamente, ognuno dei mieli fatti in Spagna ha il suo caratteristiche differenziali perché non si ottengono in un luogo o in un altro del territorio. Naturalmente, hanno tutti in comune il fatto di essere a cibo millenario, che ha accompagnato le civiltà del passato nel tempo fino ad oggi. Vostra Eccellenza, Vostra proprietà , Il suo aroma e gusto che delizia così tanti consumatori europei è il risultato del buon lavoro degli apicoltori spagnoli.

Il lavoro attuale di ogni apicoltore spagnolo proviene solitamente da un'eredità familiare in cui il miele è stato protagonista. Solo in questo modo è stato possibile mantenere entrambi i file commercio tradizionale negli alveari utilizzando metodi di estrazione artigianale di miele oltre che di qualità. Quella del prodotto finale che si ottiene da a ottima materia prima naturale, facilitato dal lavoro delle api.

apicoltori alveari api

Apicoltori in una fattoria con alveari

Mieli rappresentativi della Spagna

In questo contesto generale, tra i mieli spagnoli diversi dobbiamo evidenziare il miele mediterraneo per le sue peculiarità. Si distingue per la sua morbidezza. Viene da fiori d'arancio o rosmarino tradizionalmente, ma c'è anche Leccio, per esempio. È tipico delle regioni del Levante spagnolo. Quindi i mieli della Comunità Valenciana o di Murcia sono molto aromatici, delicati e digestivi.

Tuttavia, in altre parti del paese possiamo trovare ottimi tipi che nascono zone montuose o boschive. È il miele di castagno, erica ed eucalipto, comune nelle zone del nord della penisola come la Galizia o le Asturie. Anche dalle regioni che bagnano il Mar Cantabrico proviene il miele di acacia e bosco.

miele spagnolo

Vasetti di mieli diversi

Già dal sud della penisola il miele di timo, miele di lavanda o miele di girasole. D'altra parte, diverse varietà come milflores, arancio, lavanda, rovo e anche avocado sono distribuiti da diverse parti della Spagna. L'altopiano centrale è un territorio strettamente legato all'apicoltura, ad esempio. Tuttavia, molti sono gli apicoltori artigiani che si dedicano a questo lavoro in qualsiasi parte del paese.

Miele con identità

Nell'intero universo di questo prodotto in Spagna ci sono alcuni mieli che sono orgogliosi di avere il loro identità. Sono coloro che hanno ottenuto il sigillo di Denominazione di Origine Protetta (DOP) o Indicazione Geografica Protetta (IGP). Questi badge riconoscono le qualità di questo miele, che è legato a un ambiente geografico specifico o al fattore umano, tra molti degli indicatori che vengono presi in considerazione.

 

Si noti la Miele L'Alcarria, che ha la sua origine tra le province di Guadalajara e Cuenca. È il più famoso perché è stato il primo a ottenere la Denominazione di Origine. Ben noto è anche il Miele di Liébana DOP, in Cantabria. Poi, altri con questo sigillo sono il miele di Granada, di Tenerife e Villuercas-Ibores, nella provincia di Cáceres. L'unico con IGP invece è quello del Galizia.

E dobbiamo concludere questa recensione nominando il miele più costoso d'Europa, dal cooperativa Apícola del Bierzo e realizzato nella cittadina leonese di Camponaraya. Come possiamo vedere, il prestigio del miele spagnolo si paga perché è un prodotto di enorme qualità. Vale la pena assaporarne l'eccellenza, le proprietà e il sapore.

quota