Home Attualità BeeCircular, un identificatore integrativo per la ristorazione sostenibile

BeeCircular, un identificatore integrativo per la ristorazione sostenibile

Negli ultimi anni nei ristoranti spagnoli sono apparsi moltissimi francobolli sulla sostenibilità. Ora la Sustainable Restaurants Foundation ha lanciato BeeCircular, un'identificazione che non intende competere con queste certificazioni, ma dare visibilità a quelle imprese del settore HORECA che sono sulla strada della sostenibilità o che vogliono iniziare questo percorso. Questa identificazione è nata con lo scopo di creare un ecosistema di diversi professionisti impegnati nell'economia circolare e nella sostenibilità.

L'ape circolar permette, attraverso un codice QR inserito nell'identificativo, di mostrare tutti i sigilli e le certificazioni che il ristorante ha nel campo della sostenibilità. Inoltre, il ristoratore può esporre nel sigillo BeeCircular le azioni che sta svolgendo nell'ambito della sostenibilità. Azioni di formazione, ricette antispreco, carbon footprint, utilizzo di energia verde e altre misure di sostenibilità che diano trasparenza e informazione al consumatore. Il sigillo permette al consumatore di conoscere, in un'ottica di sostenibilità, la proposta gastronomica e culinaria del ristorante. Sostenendo l'idea che la scelta dei commensali tra le diversità dell'offerta sia consapevole e coerente con l'impegno dei ristoratori.

Beecircular.Fonte: Fondazione Ristoranti Sostenibili
Beecircular.Fonte: Fondazione Ristoranti Sostenibili

La Fondazione Ristoranti Sostenibili che guida il progetto BeCircular, ha optato per questa opzione di integrazione del sigillo per accogliere l'intero grande ecosistema di sostenibilità del Paese, come spiegato dal suo management.

 

Fondazione Ristoranti Sostenibili, motore della sostenibilità nei ristoranti

Oltre al sigillo BeeCircular, gli obiettivi principali della Sustainable Restaurants Foundation sono sostenere i ristoranti nel percorso della sostenibilità e dell'economia circolare. Per fare questo, realizzano azioni di formazione, consulenza e conferenze nel campo della sostenibilità.

La Sustainable Restaurants Foundation lavora attorno a tre assi: prodotto, processi e persone. Tre concetti basati sul rispetto e la valorizzazione del prodotto, la materia prima fornita dai produttori e da cui dipende il settore, l'ambiente nel suo insieme e il lavoro dei professionisti del settore indipendentemente dalla posizione o dal lavoro che svolgono. Una formazione importante per motivare il settore ad avviare il percorso verso una migliore sostenibilità e aggiungere valore alla struttura.

Tutto questo è possibile grazie al supporto di aziende che hanno nella sostenibilità uno dei loro principali obiettivi nel settore della ristorazione. Tra loro aziende come Mahou– San Miguel, Nomen, Isoren, Duni, Werner-Mertz, Agua KmZero, Sighore e Circoolar.

 

 

quota